IPV6 o IP New Generation

IPv6 RIEPILOGO

  • Non necessita più di NAT
  • Può gestire per ogni host più indirizzi
  • Scompare la subnet mask
  • Supporto al Multihoming cioè avere più di una connessione ad internet e avere più indirizzi sulla stessa interfaccia

riepilogo

  • Autoconfigurazione
  • Supporto nativo per autenticazione e crittografia
  • Frammentazione viene eseguita solo dal router sorgente che attraverso il path mtu discovery rileva il massimo mtu fino alla destinazione
  • Nella scrittura dell’URL gli indirizzi IPv6 vanno inseriti tra parentesi quadre per evitare confusioni con la porta di destinazione e l’ultimo doppio byte dell’indirizzo
  • 0:0:0:0:0:0:0:0 oppure :: indica l’assenza di indirizzo e può essere utilizzato per:
    • richiesta DHCP
    • Duplicate Address Detection
    • ::/0 rotta di default nel routing statico
  • 0:0:0:0:0:0:0:1 oppure ::1 indirizzo di loopback
  • 2000::/3 indirizzi Global
  • FE80::/10 indirizzi Link-Local
  • FF00::/8 indirizzi Multicast
  • La comunicazione diretta IPv4 à IPv6 non è possibile